14 marzo 2018: Giornata nazionale del Paesaggio – Idea Napoli

14 marzo 2018: Giornata nazionale del Paesaggio

Il 14 marzo 2018 si celebrerà la seconda edizione della Giornata nazionale del Paesaggio, istituita nel 2016 per promuovere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini riguardo i temi e i valori della salvaguardia dei territori. Musei e parchi archeologici proporranno ai visitatori iniziative di sensibilizzazione e di riflessione sul tema e incontri e approfondimenti incentrati su opere delle collezioni che raffigurano paesaggi. Sulla scia del successo dello scorso anno, anche stavolta saranno tantissimi gli appuntamenti in programma.

La Giornata sarà una splendida occasione per apprezzare le ricchezze del territorio italiano e delle sue regioni; l’iniziativa è connessa all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, che si celebra proprio quest’anno con l’obiettivo di “incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa quale risorsa condivisa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo”.

Ecco alcuni eventi tra Napoli e provincia.
Per i dettagli e per l’elenco completo degli appuntamenti visitare il sito del Ministero dei Beni Culturali.

  • L’arte racconta il paesaggio
    Museo di Capodimonte – 13 marzo, ore 11.00
    Il percorso guidato racconterà, attraverso i dipinti più significativi e i sevizi della Real Fabbrica della porcellana, la nascita e lo sviluppo dei Siti Reali Borbonici, soffermandosi sui paesaggi settecenteschi dei capolavori delle collezioni del Museo di Capodimonte. L’itinerario guidato continuerà nel Parco, protetto dall’UNESCO e bene culturale con un immenso patrimonio storico, architettonico e botanico.
  • A spasso nel tempo: alla scoperta dell’Anfiteatro Cumano e del paesaggio agrario flegreo
    Bacoli, Anfiteatro cumano – 14 marzo, ore 9.00-13.00
    Apertura straordinaria dell’Anfiteatro di Cuma, edificato alla fine del II sec. a.C., nonché uno dei più antichi anfiteatri della Campania. Gli esperti del “Gruppo Archeologico Kyme” accompagneranno il pubblico nella conoscenza del monumento e degli aspetti naturalistici del luogo.
  • Un paesaggio di castelli
    Castel dell’Ovo – 14 marzo, ore 15.30-18.00
    Incontro, organizzato dal Segretariato Regionale per la Campania in collaborazione con l’Istituto Italiano dei Castelli e il Comune di Napoli, sulla diffusa presenza dei castelli nel tessuto urbano cittadino, partendo proprio dal celebre Castel dell’Ovo. L’incontro sarà preceduto da una visita guidata al Castello, in occasione della quale sarà possibile accedere eccezionalmente anche in aree abitualmente non visitabili e approfondire la conoscenza delle varie trasformazioni dei luoghi in relazione alle vicende storiche della città.
  • Paesaggio da Sud-Est a Nord-Ovest. Sguardi sulla città
    Castel Sant’Elmo – 14 marzo, ore 9.30
    Percorso alla scoperta del territorio visibile dall’alto delle mura di Castel Sant’Elmo, in una posizione che domina la città di Napoli e il Golfo, insieme agli allievi del Liceo Linguistico “G. Galilei”, che, svolgendo il loro percorso di Alternanza scuola-lavoro, accompagneranno i visitatori in una lettura del paesaggio. Il panorama verrà confrontato sia con ‘vedute’ della tradizione pittorica sia con materiale fotografico più recente, per leggere le trasformazioni urbane e naturali.
  • Il boschetto delle camelie e i ‘paesaggi violetti’
    Museo della ceramica Duca di Martina in Villa Floridiana – 14 marzo, ore 10.30 e 11.30
    Alle ore 10.30, passeggiata guidata nel boschetto delle camelie di Villa Floridiana per ammirare le diverse e antiche varietà di camelie della Floridiana nella mostra di fiori recisi. Introdotta in Italia e per la prima volta nel Giardino inglese della Reggia di Caserta dal botanico inglese John Andrew Graefer nel 1786, la camelia giunge nel parco napoletano nei primi decenni dell’Ottocento, molto probabilmente per volere dello stesso re Ferdinando di Borbone che aveva acquistato la Villa per Lucia Migliaccio, duchessa di Floridia, sua moglie morganatica. Alle ore 11.30, nel Museo si svolgerà una visita dedicata a I paesaggi sulle porcellane di Capodimonte, per un approfondimento delle opere con decorazione “a paesaggi violetti, neri, paonazzi, turchini”, dipinti da Giovanni Caselli, sulle ceramiche della Real Fabbrica di Capodimonte (1743-1759).

About the author

Classe 1995, napoletana nata a Torino, studia Scienze della Comunicazione, innamorata di Napoli e del Napoli, assidua visitatrice di musei e accanita lettrice. Per Idea Napoli cura la rubrica “Divina Napoli”.

Potrebbero interessarti

JOIN THE DISCUSSION

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.