Crowdfunding per “Ultima opera al Parco dei Murales”

‘A Mamm’ ‘e Tutt’ ‘e Mamm’: l’ultimo intervento al Parco Merola, realizzato da La Fille Bertha per celebrare il valore della maternità.

Una nuova grande opera e nuovi laboratori: questi gli obiettivi di INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana al Parco dei Murales di Ponticelli.

Il Parco dei Murales è un programma di riqualificazione artistica e rigenerazione sociale ideato e sviluppato da INWARD nel Parco Merola di Ponticelli, un grande complesso residenziale che ospita circa centocinquanta famiglie. Dal 2015, grazie al supporto di enti pubblici, privati e del terzo settore, si sono susseguiti interventi pittorici firmati da street artisti di fama internazionale, numerose attività sociali e laboratori creativi con la partecipazione dei residenti. Nell’ultimo anno sono stati avviati anche street art tour per accogliere curiosi, appassionati e turisti e per sostenere la cooperativa sociale Arginalia, nata per favorire opportunità di lavoro ai giovani di Napoli Est.

Per portare a compimento entro fine anno il primo distretto di street art per il sociale in Campania realizzando una nuova fantastica opera murale è stata avviata una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Meridonare.it dal titolo “Ultima opera al Parco dei Murales”: https://www.meridonare.it/progetto/ultima-opera-al-parco-dei-murales.

L’obiettivo è di realizzare l’ultima grande opera che, come le precedenti, racconti un valore della comunità: l’importanza e il senso della cura, della propria identità, del proprio quartiere o dei beni comuni. La realizzazione dell’intervento sarà preceduta da nuovi laboratori ludico-creativi che coinvolgeranno bambini e ragazzi.

Quest’ultima opera murale sarà realizzata da Zeus40, al secolo Luca Caputo, street artista nato nella periferia orientale di Napoli, dove ha iniziato la sua carriera nei primi anni Duemila, e oggi impegnato in Italia e all’estero in opere, mostre e nell’organizzazione di corsi e workshop dedicati al mondo del writing.

Le donazioni a favore della campagna saranno ricompensate con gadget (t-shirt, shopper, cartoline) ispirati all’identità visiva del Parco dei Murales. I fondi raccolti permetteranno di coprire parte delle spese per la realizzazione dell’opera, l’organizzazione dei laboratori e la produzione dei materiali di comunicazione visiva.

Per tutte le informazioni:
INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana e Meridonare.it

About the author

Napoletana nata a Torino, laureata in Scienze della Comunicazione, con la passione per la sociolinguistica e il turismo. Innamorata di Napoli e del Napoli, divora libri e pizze fritte. Per Idea Napoli cura la rubrica “Divina Napoli”.

Potrebbero interessarti

JOIN THE DISCUSSION

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.