FuoriCronaca: Uno scarso dell’Inter va a vuoto e Higuain non sbaglia

 

Dopo aver ringraziato Ranocchia, Higuain abbraccia Mertens

Dopo aver ringraziato Ranocchia, Higuain abbraccia Mertens

Napoli-Inter è il quarto quarto di finale della Tim Cup. Il San Paolo, come ormai da tradizione, canta sulle note di Napule è all’ingresso delle squadre. E’ solo un mese, “passa ‘o tiempo e nun me pare ‘o vero…”.
Pronti via e Higuain, prima con un sinistro debole e poi con un colpo di testa di poco alto sulla traversa, fa subito capire a Raffaella Carrizo che non sarà una serata semplice. L’Inter risponde con un palo del simpaticissimo Icardi. Passato il lieve spavento il Napoli ricomincia a macinare gioco ed è difficile individuare un azzurro che sia al di sotto della sufficienza stavolta anche da centrocampo in giù. Gargano è monumentale, un mezzo busto, ma semp’ monumento è! Albiol lascia a casa il cugino scemo e sfodera finalmente una prestazione superlativa. Koulibaly si disimpegna bene sulla fascia ca’ era de’ Maggio e te cadéano ‘nzino, a schiocche a schiocche, li cerase rosse. Strinic una volta appurato che Shaqiri nun tene niente ‘a che vede’ cu’ chella d’ ‘o Waka Waka non si farà toccare…pardon…non gli farà toccare una palla. Al 33esimo Hamsik si fa trenta metri palla al piede, arriva al limite dell’area e calcia di sinistro, sulla respinta di Raffaella il regista Rai decide ca’ nun amma vede’ chell’ ca succede. Il replay più tardi svelerà che al Pipita per poco non riesce il tap-in vincente. Al 43esimo torre di Britos e girata al volo di Koulibaly. Gli dei del calcio si accorgono che sarebbe veramente troppo e infatti il pallone finisce alto. Da sottolineare la piacevole telecronaca di Gianni Cerqueti. Avete presente la carta vetrata al posto di quella igienica? Ecco, proprio ‘o stesso piacere.
Nell’Intervallo Thohir, approfittando dei 15 minuti di riposo, acquista altri 8 calciatori.
Secondo tempo
Nella ripresa la musica non cambia. Il Napoli fa la partita e l’Inter prova ad agire di rimessa. Di rimessa nel senso che per come gioca fa’ vummeca’! Al 51esimo Andujar va in uscita bassa quasi al limite dell’area. Rafael in panchina si gira verso il preparatore dei portieri e gli chiede se questa cosa è prevista dal regolamento, pecchè isso nun l’aveva mai vista. (Il secondo del Napoli si ripeterà più tardi con un uscita di piede fuori area, ma ‘a Rafael nun l’hanno fatt’ guarda’ pe’ nun ‘o fa impressiona’). Al 60esimo un destro di Hernanes fuori di 4 chilometri fa gridare al gol l’imparziale Cerqueti. Il re di coppe Benitez (cu’ ‘o fisico ‘e l’asso bisogna dirlo) mette dentro Mertens per Callejon e Crisantemi…ehm…volevo dire Gabbiadini per Hamsik. I due nuovi entrati aggiungono ancora più vivacità all’attacco del Napoli ma il risultato non cambia. Di rilievo al 75esimo un’entrata decisa di Albiol su Icardi che fa letteralmente “accappottare” l’umile argentino (Albiol a fine partita troverà 26 chiamate perse di Maxi Lopez che ci teneva a complimentarsi). All’84esimo Mancini mette in campo Dodò direttamente dall’Albero Azzurro. Benitez è tentato di rispondere inserendo Peppa Pig, ma alla fine decide per Ghoulam. Quando tutti si stavano rassegnando ai supplementari, la svolta. Manca solo un minuto al termine dei quattro di recupero e l’algerino Faouzi serve il Pipita direttamente da fallo laterale. Ranocchia ahahahaha….scusate dicevamo, Ranocchia ahahahahah, no scusate nun c’ha faccio ahahahaha. Proviamo così….allora, uno scarso dell’Inter va a vuoto e Higuain si trova solo davanti alla porta. Destro morbido a giro da posizione defilata e palla in rete. 1-0: “Che sang’ d’ ‘a marina ce voluto!!!” esclama Rafa in castigliano stretto. Il Napoli è in semifinale.
FuoriCronaca fa cinque su cinque. Scusate se è poco

 

Angelo Orefice

About the author

Sociologo, fotografo, amante della musica e chitarrista occasionale. Napoletano "nato in casa", contagiato da quella bellezza tutta partenopea, contraddittoria e spontanea, che si è trasformata, nel tempo, in incessante ricerca visiva. Per Idea Napoli cura la rubrica “Fuori Cronaca”.

Potrebbero interessarti

JOIN THE DISCUSSION

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.