Luoghi non comuni

.

Roberto Panucci: “Pino Daniele e Napoli dal mio obiettivo”


Roberto Panucci fotografato da Angelo Orefice

Roberto Panucci fotografato da Angelo Orefice

Romano, classe 1965 con 30 anni di carriera alle spalle, Roberto Panucci è uno dei più ricercati fotografi musicali. (http://www.robertopanucci.it/). Le sue foto sono vere e proprie opere d’arte e si riconoscono subito anche senza “firma”. Eletto nel 2010 tra i primi dieci fotografi di jazz in Italia, fotografo ufficiale di OnStage Magazine, del Concertone del Primo Maggio 2014, da due anni è anche il fotografo ufficiale di Pino Daniele.

IdeaNapoli lo ha raggiunto in occasione delle ultime due date napoletane del Nero a Metà tour (dal quale proviene la foto in copertina, ndr)

– Da due anni è il fotografo ufficiale di Pino Daniele. Come è nata questa collaborazione? Nel marzo 2012 lo fotografai al Palapartenope e dopo qualche giorno la sua produzione mi ha contattato per poter usare alcune foto che erano state di loro gradimento. Da quel giorno è iniziata questa bellissima collaborazione che continua ancora oggi

– Seguendo i tour di Daniele ha avuto modo di incontrare tanti artisti partenopei. Cosa pensa dello stato di salute della musica “made in Naples”?

Devo dire che mi ha molto colpito, e felicemente stupito, la immensa forza della musica napoletana! Specialmente nei concerti “Tutta n’ata storia” ho avuto modo di scoprire bellissime realtà della musica napoletana. Potrei citare Antonio Onorato, gli A67, gli Almamegretta , Raiz, e i sempre verdi Osanna, NCCP, Napoli Centrale , i nuovi Clementino e Rocco Hunt….insomma le mille sfaccettature del grande animo e cuore di Napoli!

– IdeaNapoli prova a raccontare la città senza cadere nei soliti luoghi comuni. Qual è la sua idea di Napoli? E se dovesse racchiuderla in una foto?

Napoli è una città che amo, e a prescindere da Pino Daniele e dalla mia collaborazione con lui, vengo spesso a Napoli per brevi piccole vacanze. Ricordo in particolare due periodi, nel 2004 e nel 2008, dove ho potuto conoscere molto bene le mille sfaccettature di questa splendida città. Più recentemente nel 2011, per seguire una bellissima edizione del Neapolis Festival, ho passato molti giorni vivendola sempre più nell’intimo. Napoli con le sue contraddizioni e i suoi grandi sentimenti non mi lascia mai senza emozioni. Dai profumi ai suoni, dai colori alle mille grandi umanità, insomma non finirò mai di stupirmi e ammirare ancor di più questa bellissima città.
Una foto di Napoli? Credo che ce ne vorrebbero mille! Ma in ognuna ci sarebbe un gran cuore, il cuore di Napoli.

 

a cura di Angelo Orefice

 

 

Reviews

  • Total Score 0%
User rating: 0.00% ( 0
votes )



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *