Vittoria pesantissima – Idea Napoli

Vittoria pesantissima

ALLAN!!! (foto ANSA/PAOLO MAGNI – foto copertina MOSCA)

Finalmente ritorna il campionato e il cammino del Napoli riparte dall’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo. Per affrontare la bestia nera(zzurra) di Gasperini, Sarri decide di fare a meno dal primo minuto del convalescente Hamsik e manda al suo posto Zielinski. Gli altri 10 sono i soliti noti.

Al quarto il primo affondo è dell’Atalanta che arriva in area con un cross di Spinazzola ben intercettato da Zielinski.

La partita è molto combattuta, soprattutto a centrocampo, con i padroni di casa che tolgono praticamente ogni possibilità alla squadra di Sarri.

Infatti nei primi venti minuti nun se capisce niente, solo Reina e Berisha restano lontani dalla zona mediana del campo, per il resto ci sta un traffico esagerato che via Marina a confronto è la Route 66.

Al 19esimo tocca a Mario Rui anticipare bene Cornelius davanti a Reina.

Il Napoli risponde due minuti dopo con Insigne che si vede deviare in angolo il suo classico giro di destro. Sul susseguente corner batti e ribatti in area con Jorginho che alla fine calcia alto. Al 23esimo episodio dubbio in area su Mertens. L’arbitro lascia correre.

Dopo una prima parte di gara giocata a ritmi altissimi l’Atalanta cala leggermente il pressing e il Napoli ha un po’ più di spazi per manovrare. Fatto sta che né noi né loro arriviamo mai a impensierire i rispettivi portieri.

Sul finire della prima frazione ottimo spunto di Insigne in area fermato al momento del tiro da Caldara.

Riassunto del primo tempo: nu cuofono ‘e burdell mmiez’ ‘o campo, nemmeno un vero tiro in porta e a me me fa male pure nu poco ‘a capa.

Nella ripresa l’approccio del Napoli alla partita è sicuramente migliore.

Al 49esimo Zielinski va alto di sinistro.

Cinque minuti dopo la prima vera occasione di tutta la partita è di marca azzurra.

L’azione è quella solita sull’asse Insigne-Callejon. Il 24 va sul secondo palo dal 7 che impatta di testa sotto porta trovando la pronta risposta di Berisha con Masiello che perfeziona il disimpegno anticipando il tap-in da un centimetro di Mertens.

Al 65esimo il Napoli trova il vantaggio. Lancio millimetrico di Callejon che trova Mertens sul filo del fuorigioco. Dries si invola verso Berisha e lo trafigge con un preciso destro sotto la traversa.

Arriva anche la risposta dell’Atalanta dopo sei minuti con un tiro da fuori area di Caldara, Reina mette il mantello da Superman e vola a deviare in angolo. Grande parata!

Al 73esimo Sarri inserisce Hamsik al posto di Insigne che non la prende benissimo. Sarri non prende benissimo la reazione di Lorenzo e lo cazzea platealmente. Vabbè so’ sciocchezze.

Minuto 82 Masiello perde palla in uscita sul pressing di Callejon, la sfera arriva sui piedi di Mertens che da trequarti si inventa un pallonetto che finisce fuori di poco.

Il nano belga protagonista anche all’85esimo quando controlla in area, di tacco manda nei friarielli Caldara e serve Hamsik che arriva sulla corsa ma da buona posizione alza troppo la mira.

Minuto 86 entra Rog per Zielinski.

Proprio il nuovo entrato all’89esimo si divora una grande palla gol strozzando il tiro a tu per tu con Berisha.

Nei 4 minuti di recupero diventati 5 non lo so che cosa è successo perché tenevo la pressione a 1000.
Vittoria importante, importantissima, quasi da sei punti.

 

 

 

 

About the author

Sociologo, fotografo, amante della musica e chitarrista occasionale. Napoletano "nato in casa", contagiato da quella bellezza tutta partenopea, contraddittoria e spontanea, che si è trasformata, nel tempo, in incessante ricerca visiva. Per Idea Napoli cura la rubrica “Fuori Cronaca”.

Potrebbero interessarti

JOIN THE DISCUSSION

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.